Spettacoli

TERAMO - Chiesa di Sant'Antonio
Martedì 28 settembre 2021 ore 21

Fausto Caporali

F. Listz
St. Francois de Paule: Marchant sur les flots (trascr. di U. Matthey)

N. Paganini
Moto perpetuo (trascr. di U. Matthey)

F. Listz
St. Francois d'Assise: La prédication aux oiseaux (trasc. di U. Matthey)

M. Mussorgskij

Il vecchio castello (trascr. di U. Matthey)

O. Respighi
San. Michele Arcangelo (dalle “Vetrate di chiesa” -  trascr. F. Caporali)

S. Prokofiev

Scherzo (dal “Concerto per pianoforte n. 2 op. 16” - trascr. di F. Caporali)

D. Shostakovi
Allegro (dal “Concerto per pianoforte n. 2 op. 102” - trascr. di F. Caporali)

F. Caporali
Improvvisazioni su temi dati

Fausto Caporali si è diplomato nel 1981 in Organo e Composizione organistica al Conservatorio  “G. Verdi” di Milano con Gianfranco Spinelli e nel 1983 ha conseguito il titolo di Maestro in Canto Gregoriano al Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra. Si è in seguito perfezionato partecipando ai corsi di H. Vogel (musica organistica barocca della Germania del Nord), A. Isoir (musica francese del periodo barocco), E. Kooiman (musica francese), L. Rogg (Bach, Mozart, improvvisazione), M. C. Alain (Bach, Alain), D. Roth (sinfonismo francese moderno), G. Parodi (romanticismo tedesco). Ha studiato privatamente a Parigi con D. Roth ed ha frequentato ad Haarlem i corsi estivi di improvvisazione di N. Hakim Per Armelin Musica – Padova ha pubblicato “L’Improvvisazione Organistica - Un metodo teorico e pratico”(1999), “Corso propedeutico di improvvisazione organistica (2007)”, L’accompagnamento del canto liturgico (2010) un volume sull’opera organistica di O. Messiaen (Il dialogo perpetuo – L’opera per organo di O. M., Armelin, 2007) ed ha curato pubblicazioni di musiche inedite di autori barocchi. È autore di un libro sugli organi della città di Cremona (De perfetissima sonoritade - Il patrimonio organario della città di Cremona,  Armelin, 2005) e di altre pubblicazioni su organi.
Si è classificato secondo al Concorso di Improvvisazione Organistica di Biarritz nel 1995 e nel 1997, ed è stato semifinalista nel 1996 al Concorso Internazionale di improvvisazione di Haarlem. Come compositore ha al suo attivo un Terzo Premio al Concorso AGIMUS di Varenna nel 1996; è autore di diverse cantate su testi sacri, di musica strumentale e cameristica eseguita con successo di pubblico e di critica.
Svolge attività concertistica sia come solista che come accompagnatore di gruppi vocali e strumentali. Ha tenuto concerti in Germania, Francia, Svizzera, Inghilterra, Spagna, e ha inciso per la Prominence (“Il grande organo del Santuario di Caravaggio”1996), per la Syrius (“Toccatas” 2002, “Grand Etudes de Concert” 2004), per MV (“Organisti e Maestri di Cappella del Duomo di Cremona”, 2005 – “Playing with Bach”, organo e pianoforte, con Erminio Cella, 2012), Associazione Serassi (“L’organo di don Camillo”, 2007), Fugatto (“FranckOperaOmnia”, 2011 – “Les six Symphonies de Louis Vierne”, 2015), Sony (Cattedrali, con Antonella Ruggiero, 2014),
FonoFabrique (Brass and Organ, con gli Ottoni della Scala, 2018), Tactus (Ulisse Matthey-Le opere originali per organo e harmonium, 2020). Collabora con Ottoni della Scala, Percussionisti della Scala, Antonella Ruggiero, Gianluigi Trovesi.
È autore di articoli e contributi scientifici per riviste e periodici. Tiene regolarmente corsi di improvvisazione organistica in Italia. È titolare del grande organo della Cattedrale di Cremona e  della Cattedra di Organo complementare e Canto gregoriano presso il Conservatorio di Torino.