Spettacoli

TERAMO - Aula Magna del Convitto Nazionale "Melchiorre Delfico"
Domenica 17 febbraio 2019 ore 18
Gennaro Cardaropoli, violino

Orchestra Sinfonica Abruzzese

Programma da definire

Gennaro Cardaropoli si è contraddistinto aggiudicandosi il Concorso “Arthur Grumiaux” 1st Grand Prize. È risultato, inoltre, vincitore assoluto del Concorso violinistico “Giorgetti” della Filarmonica della Scala di Milano.  Si è esibito in vari continenti: EUROPA (Italia, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Croazia, Slovenia, Principato di Monaco, Spagna), RUSSIA- “Festival Eurasia” Ekaterinburg, a Kaunas e Vilnius in Lituania, in AFRICA (Tunisi - Tunisia), in Israele (TelAviv, Gerusalemme) ASIA: in Cina e in AMERICA negli USA (Philadelphia, New York, Washington, Florida, Nevada, etc.).  Si è esibito anche in importanti Teatri e sale da concerto: Salle Garnier - Opéra De Monte-Carlo. (Principato di Monaco), Auditorio Nacional de Musica di Madrid (Spagna), Barocco Hall di Stoccolma (Svezia), Ekaterinburg Opera House (Russia), CARNEGIE HALL di New York (USA). Ha eseguito da solista il Concerto di Tschiaikovski per violino ed orchestra con l'Orchestra “La Verdi” a Milano diretto da Zhang Xian e il concerto di Paganini n. 1 con l'Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano, ed a Lugano ha eseguito il Concerto di LIGETI per violino ed orchestra diretto da A. Tamayo. Dopo aver calcato i palcoscenici più importanti del Mondo (vedi Festival Hubermann a TelAviv, “Festival Strad” di Berlino, Carnegie Hall di New York), il 22 settembre 2016 si è esibito da solista alla Metallener Saal Musikverein di Vienna.  Ha conseguito il diplomato presso il Conservatorio di Avellino, il Master presso il Conservatorio di Lugano con P. Berman e il perfezionamento presso l’Accademia Santa Cecilia di Roma con S. Tchakerian e all’Accademia Stauffer col M° S. Accardo.  Suona un violino G. B: Guadagnini, Torino 1783 e utilizza un Arco W. E. Hill appartenuto a Franco Gulli per gentile concessione della “Fondazione Pro-canale” di Milano.

L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, una delle tredici Istituzioni Concertistico-Orchestrali Italiane riconosciute dallo Stato, ha al suo attivo quarant’anni di attività. Capillarmente presente su tutto il territorio regionale abruzzese, si è esibita per le più prestigiose istituzioni musicali italiane, come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Teatro alla Scala, e in numerose importanti sedi concertistiche di altre regioni (Milano, Roma, Brescia, Napoli, Vicenza, Trieste, Palermo, Catania, Messina, Reggio Calabria, Terni, Ascoli Piceno, Pordenone). È stata diretta da Carlo Zecchi, Gianluigi Gelmetti, Bruno Aprea, Piero Bellugi, Donato Renzetti, Nino Antonellini, Massimo De Bernart, Marco Zuccarini, Marcello Bufalini, Carlo Rizzari, Giampaolo Pretto, Massimiliano Caldi, Luciano Acocella, Roberto Molinelli e tanti altri. Riccardo Muti l’ha diretta in un importante concerto commemorativo tenutosi a pochi mesi dal sisma che ha colpito L’Aquila nel 2009. Si sono esibiti con l’Orchestra solisti come Vladimir Ashkenazy, Barbara Hendriks, Katia Ricciarelli, Milva, Renato Bruson, Placido Domingo, Carmela Remigio, Andrea Bocelli, Ivo Pogorelich, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Milan Turcovic, Maurice André, Hermann Baumann, Danilo Rossi, Severino Gazzelloni, Enrico Rava, Rudolf Firkusny, Leonid Kogan, Paul Tortelier, Massimiliano Damrini, Michele Campanella, Bruno Canino, Maria Tipo, Jörg Demus, Mario Brunello, Sylvano Bussotti, Boris Petruschansky, Roberto Prosseda, Pavel Berman, Benedetto Lupo, Carlo Grante, Monica Bacelli, Maurizio Baglini e Rainer Honeck. L’Orchestra ha realizzato incisioni per numerose e importanti case discografiche (BMG Ariola, Amadeus-Paragon, Arts, Rugginenti, Sonzogno, Bongiovanni), registrazioni per la RAI - Radio Televisione Italiana e numerose prime esecuzioni di compositori contemporanei. Fondata per iniziativa dell'Avv. Nino Carloni, dalla sua costituzione fino al 2010 l'O.S.A. è stata guidata dal Maestro Vittorio Antonellini al quale è succeduto il M° Ettore Pellegrino.