Spettacoli

TERAMO - Aula Magna del Convitto Nazionale "Melchiorre Delfico"
Lunedì 28 gennaio 2019 ore 21
violino, pianoforte

Kirill Troussov, Alexandra Troussova

A. Schnittke Suite in the Old Style
S. Prokofiev  Sonata in re magg. op.94a n.2
D. Shostakovich dai 24 Preludi op. 34: Preludi n. 10, 15, 16, 17, 24
E. Zimbalist Fantasia da concerto su Le Coq d’Or di Rimsky-Korsakov
P. I. Tchaikovsky Meditation op. 42 n.1; Valse-Scherzo in do magg. Op. 34

“uno dei più dotati violinisti della sua generazione”
–    Harald Eggebrecht, Süddeutsche Zeitung
“un violinista di calibro mondiale”
  – Harald Budweg, Frankfurter Allgemeine Zeitung

Sostenuto e guidato da Sir Yehudi Menuhin negli anni della sua formazione, Kirill Troussov è ora largamente riconosciuto come uno dei maggiori violinisti della sua generazione. Collabora con le più rinomate orchestre ed è ospite regolare dei festival più prestigiosi. La stampa internazionale ne ha lodato l’eleganza, la tecnica impeccabile, l’eccezionale sensibilità musicale e la bellezza delle sue sonorità. Le collaborazioni con celebri direttori quali Sir Neville Marriner, Vladimir Fedoseyev, Daniele Gatti, Lawrence Foster, Jiri Belohlávek, Michail Jurowski, David Stern, Christoph Poppen, Vladimir Spivakov, Mikko Frank, Louis Langrée e con le più importanti orchestre come Staatskapelle Berlin, Leipzig Gewandhaus, Orchestre de Paris, Orchestre National de Lyon, Orchestre National de France, Hr-Sinfonieorchester, SWR Sinfonieorchester Baden-Baden und Freiburg, Münchner Philharmoniker, Bamberger Symphoniker, lo hanno portato nelle più famose sale e in alcuni dei più prestigiosi festival del mondo: Berliner Philharmonie, Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Théâtre du Châtelet e Théatre des Champs Elysées di Parigi, De Doelen di Rotterdam, NCPA di Pechino, Suntory Hall di Tokyo, Auditorio Nacional de Música di Madrid, Verbier Festival, Schleswig-Holstein Festival, Menuhin Festival di Gstaad.  Nella musica cameristica Kirill Troussov suona frequentemente con solisti del calibro di Sol Gabetta, Yuja Wang, Julian Rachlin, Daniel Hope, Joshua Bell, Gautier e Renaud Capuçon, Natalia Gutman, Christian Zacharias, Yuri Bashmet, Mischa Maisky, Elisabeth Leonskaja. Tra i momenti più emozionanti delle passate stagioni concertistiche: la sostituzione di Gidon Kremer a Parigi, nel 2009, a seguito della quale Kirill Troussov ha conquistato vasta fama internazionale, la tournée in Asia con la Verbier Festival Chamber Orchestra, la spettacolare esibizione ai BBC Proms del 2014.
Kirill Troussov ha ricevuto il premio “Pro-Europa”, lo “Yamaha Prize”, il “Davidoff-Prize” dello Schleswig- Holstein Musik Festival e numerosi altri premi in competizioni internazionali. I CD registrati da Kirill Troussov assieme alla sorella, la pianista Alexandra Troussova, per EMI Classics e per MDG, tra cui il recentissimo “Memories” e “Emotions”, hanno ricevuto entusiastiche recensioni e numerosi premi da parte della stampa internazionale tra cui il Suddeutsche Zeitung e la rivista francese Diapason.  Appare anche con Yuja Wang nel suo DVD con Kurt Masur registrato al Verbier Festival nel 2011. Altre registrazioni discografiche comprendono il Concerto per violino di Schwarz- Schilling con la Staatskaepelle Weimar (2013) e un CD con musiche da camera di Mendelssohn (2014). Nato a San Pietroburgo, Kirill Troussov ha iniziato lo studio del violino all’età di quattro anni al Conservatorio “Rimsky-Korsakov” di Mosca. Ha studiato con Zakhar Bron e Christoph Poppen e lo sviluppo della sua carriera artistica è stato accompagnato da mentori quali Igor Oistrakh, Herman Krebbers e Sir Yehudi Menuhin. Kirill Troussov suona lo Stradivari “Brodsky” del 1702, strumento con il quale Adolph Brodsky eseguì, il 4 Dicembre del 1881,la prima assoluta del Concerto per violino di Tchaikovsky.

La carriera internazionale di Alexandra Troussova l’ha portata a lavorare con direttori quali Lorin Maazel,Sir Neville Marriner, Antoni Wit, Volker Schmidt-Gertenbach, Walter Weller, Gerd Albrecht, Joseph Suk, Kaspar Zendner, Arie van Beek, Wolfgang Gönnenwein, Michel Tilkin. Si è esibita con grande successo nelle più prestigiose sale da concerto, tra cui Konzerthaus Berlin, Prinzregententheater München, Kurhaus Wiesbaden, Concertgebouw Amsterdam, Théâtre du Châtelet, Théâtre des Champs Elysées, Auditorium du Louvre di PArigi, Opéra de Lyon, Tonhalle Zürich, Fundação Calouste Gulbenkian di Lisbona, Opéra de Monte Carlo, Conservatoire Royal de Bruxelles, Auditorio Nacional de Musica di Madrid ed è regolarmente invitata nei più importanti festival internazionali come: Verbier Festival, Schleswig-Holstein Musik Festival, Festival Carinthischer Sommer, Saint-Denis Festival, Festival La Folle Journée, Festival de musique de Sully, Festival Piano aux Jacobins, Festival Piano à Auxerre, Festival Saint-Riquier, Festival Septembre musical, Florilegio Musical Salmantino, Al Bustan Festival, Festival de Lanaudière, Ludwigsburger Schlossfestspielen, Klavierfestival Ruhr. Collabora abitualmente come camerista con diversi artisti tra cui Frans Helmerson, Sarah Chang, Alexander Knjasev, David Guerrier e Nils Mönkemeyer. Grande successo riscuote il duo con suo fratello, il violinista Kirill Troussov. Le loro registrazioni – tra le altre con EMI Classics – hanno avuto una notevole accoglienza da parte della stampa internazionale e ricevuto diversi premi. Le recenti incisioni di due CD, “Memories”(MDG) e “Emotions”(MDG), registrati insieme al fratello Kirill Troussov pubblicato nel luglio 2015, ricevendo eccellenti giudizi da parte della più autorevole stampa internazionale, tra cui la Süddeutsche Zeitung e il periodico francese Diapason. Alexandra Troussova ha studiato con James Tocco, Dimitri Bashkirov, Vadim Suchanov e Alfredo Perl. Numerose registrazioni radiofoniche e televisive per le emittenti di Germania, Francia, Belgio e USA testimoniano la sua notevole versatilità pianistica.