Spettacoli

Teatro Comunale
Giovedì 27 febbraio 2020 ore 21 (Turno A)
Venerdì 28 febbraio 2020 ore 21 (Turno B)
Venerdì 28 febbraio 2020 ore 17 (Turno C)
Gitiesse Artisti Riuniti in coproduzione con La Pirandelliana e in collaborazione con Amat
Mariangela D’Abbraccio, Daniele Pecci

Un tram che si chiama desiderio

di Tennessee Williams
con Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci
e con Angela Ciaburri, Stefano ScandalettiGabriele Anagni, Erika Puddu, Massimo Odierna
regia Pier Luigi Pizzi

La leggenda vuole che fosse proprio su un tram, su cui girovagava da studente, che il giovanissimo Tenessee Williams si facesse l’idea di un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano. Questa storia divenne il capolavoro di Williams, conosciuto in tutto il mondo, una pietra miliare del teatro e del cinema, una storia che in tre atti alza il velo sulla macchina oppressiva della famiglia, dell’anima ipocrita dei pregiudizi, la feroce stupidità delle paure  morali. Il dramma, premio Pulitzer nel ’47, mette per la prima volta l’America allo specchio su cose come omosessualità, sesso, disagio mentale, famiglia come luogo non proprio raccomandabile, maschilismo, femminilità maltrattata, ipocrisia sociale. Blanche è alcolizzata, vedova di un marito omosessuale, e cercherà, fallendo, di ricostruire un rapporto salvifico con Mitch, amico di Stanley, uomo rozzo e volgare e marito di sua sorella. Blanche è Mariangela D’Abbraccio, grande interprete del nostro  teatro, reduce dai successi di Filumena Marturano per la regia di Liliana Cavani. Nel ruolo di Stanley Kowalski, che fu di Marlon Brando, Daniele Pecci.