News

mercoledì 6 giugno 2018
La Riccitelli inaugura «DIESIS. Sonorità emergenti»

Domenica 10 giugno, nella suggestiva cornice dei Giardini della Provincia di Teramo alle 21.30, avrà luogo la manifestazione “IL PASSAGALLO in TRACANTIESUONI – Abruzzo”, una performance che vedrà protagonisti Graziella Guardiani canto, flauti dolci, Guerino Marchegiani fisarmonica, organetti, Carlo Di Silvestre chitarre, colascione, Giovanni Ciaffarini violino, Fabio Di Gabriele tamburi a cornice, Gabriele Guardiani percussioni
Sarà un viaggio sonoro in Terra d’Abruzzo, dove i riti del calendario si susseguivano ai riti nuziali, i canti narravano il distacco familiare e accompagnavano i braccianti al lavoro, le donne trovavano libero sfogo nelle ninna nanne rivolte ai loro pargoli e raccontavano in musica i fatti di sangue e le storie di santi-eroi, gli uomini portavano con il canto le rassicurazioni a chi viveva nelle incertezze della quotidianità mentre i suoni ed il ritmo del saltarello riecheggiavano per le aie dove i passi muovevano veloci dietro gli sguardi. Il passagallo, con i suoi vent’anni di riproposta, restituisce il senso di appartenenza ad una comunità dove i cantori e i suonatori spontanei rivestivano un importante ruolo sociale.
Lo spettacolo è il primo, nell’ambito dell’accordo di Programma MiBACT-DGS/Regione Abruzzo per i progetti di attività culturali di spettacolo dal vivo da attuare nei territori interessati dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016, che la Riccitelli organizza all’interno di “DIESIS / Sonorità emergenti”. Sette eventi, sotto l’egida quindi del Mibact e della Regione Abruzzo, dislocati in luoghi di adeguato rilievo storico, architettonico e culturale.
Lunedì 11 giugno nella Sala Consiliare del Comune di Campli alle 21.30, il secondo degli spettacoli previsti, “BAGAGLI A MANO – Abruzzo. PATRIMONI IMMATERIALI DEGLI ABRUZZESI NEL MONDO”, uno spettacolo di musica e narrazione per raccontare l’emigrazione abruzzese nel mondo. In scena, Antonella Ciaccia voce narrante, Graziella Guardiani canto, flauti dolci, Guerino Marchegiani fisarmonica, organetti, Carlo Di Silvestre chitarre, colascione, Giovanni Ciaffarini violino, Fabio Di Gabriele tamburi a cornice, Gabriele Guardiani percussioni. Canzoni e racconti dell’emigrazione italiana”, in scena i racconti e le melodie a cui gli emigranti affidavano la nostalgia dei paesi che avevano lasciato, il rimpianto degli affetti ormai lontani, le aspettative di una vita migliore. I musicisti de Il Passagallo e l’attrice Antonella Ciaccia “aprono le valigie” dei tanti italiani e abruzzesi all’estero, tirando fuori i “diari di bordo” di quei viaggi della speranza, di quelle storie drammatiche e a volte tragiche, di fatica e di riscatto, testimonianze dirette, ma anche fogli di giornale e pagine di letteratura che raccontano una parte importante della nostra identità nazionale e regionale.
Due occasioni diverse per divertirsi e per pensare, per emozionarsi  e commuoversi, per dare spazio a ricordi lontani testimoni di un tempo che fu e che ci ha consegnato una eredità preziosa. Due occasioni da non perdere!
Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero